Attività e procedimenti

Documentazione e modulistica necessaria per il ricovero dell’ospite

Documenti necessari
  • TESSERA SANITARIA – CODICE FISCALE – CARTA D’IDENTITÀ
  • AUTORIZZAZIONE AL TRATTENIMENTO DATI PERSONALI (D.Lgs. 196/03)
  • CERTIFICATI DI PENSIONE (modello O Bis M)
  • VERBALE COMMISSIONE INVALIDI CIVILI
  • CARTELLE CLINICHE O LETTERE DI DIMISSIONE DALL’ OSPEDALE
  • REFERTI DA ALLEGARE: HBS Ag – HCV – ANTI HBC – ESITO RX TORACE
  • CERTIFICATO RILASCIATO DAL MEDICO DI BASE O DA UN MEDICO DELL’OSPEDALE (SE RICOVERATO) ATTESTANTE L’ESENZIONE DA MALATTIE INFETTIVE QUALI: LA SCABBIA, LA PEDICULOSI E LA T.B.C. POLMONARE APERTA
Contratto di accoglimento residenziale

Con deliberazione n.11 del 30.03.2015 è stato approvato il nuovo contratto di accoglimento degli ospiti in Struttura.


Richieste per ospiti autosufficienti

I documenti sono gli stessi richiesti per i non autosufficienti, salvo che tutta la procedura e graduatoria viene gestita interamente dal Servizio Sociale del C.S.A. su indicazione del Consiglio d’Amministrazione.

Richieste per ospiti in stato vegetativo permanente (SVP)

Presso il C.S.A. di Adria è stata accreditata dalla Regione del Veneto una sezione di quattro posti letto per l’assistenza alle persone in stato vegetativo permanente. Il servizio è rivolto a persone che, a seguito di lesioni cerebrali, si trovano in una grave condizione clinica, che richiede l’intervento di più figure professionali al fine di controllare le funzioni vitali, prevenire le complicazioni, mantenere la stabilizzazione dello stato clinico generale. La qualità del servizio è assicurata da un protocollo e un regolamento stipulato tra il C.S.A. e l’ULSS 19 di Adria ed in particolare con il Reparto di Rianimazione della stessa ULSS. L’accesso è disposto dall’Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale. Dopo i primi sei mesi di accoglienza, l’assistito contribuisce con una quota giornaliera, stabilita dalla regione, da versare direttamente all’azienda ULSS di residenza.

Richieste per ospiti non autosufficienti

Le richieste di accesso al C.S.A. devono essere indirizzate al Direttore del distretto dell’ULSS 19 di Adria e possono essere presentate in qualsiasi punto della rete dei servizi socio-sanitari pubblici o privati convenzionati, all’interno del Distretto Socio Sanitario della stessa ULSS o al servizio sociale del C.S.A., nei giorni e negli orari di accesso al pubblico. Per le richieste di persone non-autosufficienti dovrà essere allegata la scheda S.VA.M.A. (Scheda per la Valutazione Multidimensionale delle persone Adulte e Anziane), formata da:

  • 1 Scheda sanitaria, da compilarsi a cura del medico di base;
  • 1 Scheda cognitiva, da compilarsi a cura del medico di base o servizio competente;
  • 1 Scheda sociale, da compilarsi a cura dell’assistente sociale competente per territorio o per struttura.

Le schede vengono presentate in sede di UVMD (Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale), dove verrà effettuata la valutazione multidisciplinare e attribuito un punteggio, utilizzando una griglia di valutazione predisposta dalla Regione, valido per attribuire la priorità in graduatoria, con un minimo di 60 punti.

Le richieste pervenute verranno inserite nella graduatoria unica dell’Azienda ULSS n. 19 di Adria e gestite all’UVMD stessa.

La presa in carico dell’ULSS, per la spesa sanitaria, viene formalizzata con il rilascio dell’impegnativa di residenzialità, direttamente alla persona interessata, che ne usufruirà nella struttura scelta (DGR n. 457 del 27.02.07).


Modulistica per i dipendenti

ModuloLink
RICHIESTA CERTIFICATO STATO DI SERVIZIOfile .doc
RICHIESTA CONCESSIONE PERMESSI L. 104/92file .doc
RICHIESTA MOBILITÀ INTERNA VOLONTARIA O.S.S. T. IND.file .doc
Modalità di trasmissione

È possibile trasmettere i sopra elencati documenti al C.S.A.:

  • via fax al nr. 0426 903333
  • per e-mail in allegato al messaggio all’indirizzo: risorse.umane@csaadria.it
  • mediante consegna a mani all’Ufficio Personale o all’Ufficio Protocollo del C.S.A.
Note legali

Certificato sullo stato di servizio: ai sensi dell’art. 40 del D.P.R. n. 445/2000, come modificato dall’art. 15, L. 12.11.2011, n. 183, le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.

Sulle certificazioni da produrre ai soggetti privati è apposta, a pena di nullità, la dicitura: «Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi».

Riferimento normativo: D.P.R. 28.12.2000, n. 445T.U. in materia di documentazione amministrativa” (vds. art. 40)


Modulo di richiesta accesso agli atti

Per l’accesso agli atti del Centro Servizi Anziani di Adria scaricare il modulo di richiesta allegato e compilarlo in ogni sua parte.

Ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 445 del 28/12/2000, la dichiarazione è sottoscritta dall’interessato alla presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e presentata o inviata anche per fax (0426903333) o per via telematica (csaadria.segreteria-protocollo@pec.it), unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di riconoscimento del sottoscrittore.


Altre sezioni previste dal Decreto legislativo n. 33/2013